Anthony Joshua si dice contento della sconfitta di Fury con Usyk

Anthony Joshua attacca Tyson Fury

L’ex due volte campione del mondo dei pesi massimi Anthony Joshua (28-3, 25 KO) ha dichiarato di essere contento che Tyson Fury (34-1-1, 24 KO) non sia diventato campione indiscusso della categoria, lo scorso 18 Maggio.

 

AJ ha parlato del suo rivale inglese, di lunga data, nella prima conferenza stampa di presentazione del match del prossimo 21 Settembre contro il connazionale Daniel Dubois (21-2, 20 KO).

 

Joshua ha fatto sapere di essere felice che The Gipsy King non riuscirà mai a coronare il suo sogno di diventare il campione assoluto della categoria.

 

Questo, innanzitutto, perchè Usyk ha appena lasciato il titolo IBF, che proprio AJ tenterà di portare a casa fra 3 mesi.

 

Al di là di ciò, Anthony non crede affatto che Fury possa battere il fuoriclasse ucraino nella rivincita in programma il 21 Dicembre.

 

Secondo la medaglia d’oro olimpica questo è il giusto premio che si merita l’ex campione WBC, irrispettoso, a suo dire, nei confronti di Usyk e di tutti i suoi avversari affrontati fin qui.

 

A prescindere dagli esiti dei prossimi match e dai titoli in palio, Anthony Joshua ha fatto sapere di voler affrontare a tutti i costi Tyson Fury.

Joshua: "Tyson Fury è un'idiota"

Fury vs Joshua, incontro di boxe possibile nel 2023

Nella conferenza di presentazione del match con Daniel Dubois del 21 Settembre prossimo, Anthony Joshua ha parlato di Tyson Fury, suo possibile avversario in futuro.

 

Ecco le sue parole raccolte da Boxingscene.

 

“Sono contento che Fury non sia il campione indiscusso. Penso solo che sia un idiota.

 

Se fosse qualcun altro potrei pensare che sia un peccato che non ci sia più un campione indiscusso.

 

Ho sempre detto che è un idiota; è molto irrispettoso. Ho la sensazione che pensi che calpestare altre persone lo faccia sentire meglio.

 

Non sono in competizione con nessuno. Sono nella mia corsia ma lui deve calpestare le persone per sentirsi bene e questo non va bene.

 

Il modo in cui ha mancato di rispetto a Usyk, dandogli del coniglio e del peso medio non va bene per lo sport.

 

Se rispetto te e tu rispetti me, possiamo sollevare questo sport e la gente pensa che siamo due dei combattenti di alto livello.

 

Ma Fury ti calpesterà e ti farà sembrare un ragazzo che è appena uscito da un pub e non è al tuo livello.

 

Poi va sul ring e viene sculacciato da Usyk e se lo merita.

 

Non mi importa più se vince o perde. Voglio solo combatterlo: la cosa si trascina.

 

Fury evita molte persone: non combatte molti avversari di livello.

 

Deve andare avanti, venire a combattermi e smetterla di farmi perdere tempo.

 

Non voglio aspettare fino ai 40 anni; 41; 42 per affrontarlo.”

 

 

 

Resta aggiornato sulle ultime news di boxe dal sito.

 

Scopri il programma dei prossimi incontri di boxe dal calendario 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *